Cronache

Il Gioco è Tratto

Timbro letto per voi
 

Qualche giorno fa durante un evento organizzato da Studio Supernova ho potuto scoprire e provare alcuni dei loro giochi prossimamente in arrivo. Non Ve ne parlerò ora, lo farò a tempo debito. Uno dei titoli in questione però nel frattempo (il giorno dopo) è stato pubblicato, quindi perché non parlarne? Il Gioco è Tratto.

Le dieci Schede nella scatola

Ora, i più attenti di voi, quelli che seguono i nostri articoli o che semplicemente sono ben informati, non faticheranno a ricordare un “vecchio” articolo del nostro Daniele che parlava proprio di un prodotto con lo stesso nome! Il Gioco è Tratto in principio era infatti un libro contenente dei mini giochi, creato appositamente per essere giocato ovunque e con chiunque. Per approfondire potete rileggere l’articolo, lasciandovi contagiare dall’entusiasmo del nostro Coso.

Uno dei giochi per due: Yavalath

Una scatola 10 giochi

Il Gioco è Tratto riprende esattamente lo stesso format, attingendo dal precedente prodotto, riproponendo qualche gioco e aggiungendone di nuovi. Sei nuovi giochi e quattro già presenti nel libro.

Partita in due a Stampede
Partita uno contro uno a Stampede. Il problema poi è contare i punti!

La cosa sbalorditiva sono i nomi degli autori che hanno partecipato a questa raccolta, capaci in così poco spazio di tirare fuori dei giochi davvero molto interessanti. Sarebbe ingiusto citarne solo alcuni, quindi ecco chi ha portato il proprio contributo alla realizzazione del progetto, rigorosamente in ordine sparso:

Un esempio di gioco di Yavalath

I giochi si dividono per difficoltà: facile, medio e difficile. Alcuni sono ottimizzati per solo due giocatori, altri invece da due a quattro. Tutti sono veloci da leggere e da giocare.

Compra Il Gioco E’ Tratto su DungeonDice

Gioca, cancella e gioca di nuovo

La scatola è in formato tascabile, così da mantenere la stessa libertà del libro di essere portato in giro ovunque. All’interno sono presenti 10 schede plastificate, ognuna con sul retro il regolamento del gioco e sul davanti l’area per giocare. Il pennarello nero e un tessuto in tinta con la scatola da usare come cancellino. Non c’è molto altro da aggiungere, la praticità e l’immediatezza del prodotto sono i punti di forza, che lo rendono perfetto per il periodo vacanziero alle porte.

contenuto della scatola
Piccola scatola ma ben dieci giochi al proprio interno

Il Gioco è Tratto nasce dall’idea che fu di XV Games, ma trova maggiore sostanza in questa edizione Studio Supernova. È rimasta la filosofia del “facile da spiegare, semplice da capire, difficile da padroneggiare” concentrando la propria scelta su titoli solidi e tralasciando gli esperimenti ludici. Ci sono giochi come Password o Yavalath che sono davvero delle chicche a mio avviso, facili all’apparenza, ma che immancabilmente mi hanno lasciato a bocca aperta quando ho perso. Ragnetti è un altro gioco che mi ha impressionato, per le implicazioni delle scelte dei giocatori sul campo di gioco. Basta poco per passare dalla vittoria al sconfitta.

Una delle schede presenti nella scatola
Password è il gioco di Hjalmar Hach. Molto carino!

Anche Tumbleweed mi è particolarmente piaciuto e credo che sia meno complesso di Quartieri da spiegare. Forse, anzi sicuramente per i miei gusti, anche più piacevole da giocare. Una cosa che ho dimenticato di dire è che tutti questi giochi li ho provati con mio figlio di dieci anni, senza alcuna minima difficoltà. Per me questa è davvero un’ottima cosa.

Giocando a Ragnetti
Difficile tirare linee dritte, anzi, lanciare le ragnatele!

Non sapete che giochi portarvi dietro in vacanza? Aggiungete questa scatolina nella valigia così avrete dieci giochi perfetti da portare in spiaggia! Se poi avete spazio in valigia date un’occhiata al link qui sotto!

Se questo articolo ti è piaciuto, dai un’occhiata anche a: 10 Giochi da Portare in Spiaggia

 

Lo sai che ora puoi ascoltare i nostri articoli invece che leggerli?

Logo DungeonDice.it

il Pabis

Redattore capo di Fustella Rotante

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dello stesso autore
Close
Back to top button