AnteprimaCronache

Cascadia: alla ricerca del salmone perduto

Avete presente quei film americani dove si vedono magnifici scorci naturalistici dove prima o poi il protagonista viene brutalmente attaccato da un orso, un lupo o muore tra atroci dolori per aver mangiato bacche velenose?

Ecco, se dovessi descrivervi in qualche modo la regione del Pacifico nord-occidentale, tra Canada e Stati Uniti, denominata Cascadia, questo sarebbe il modo migliore di farvela immaginare. Per chi invece non avesse ancora un’idea chiara facilito un’immagine qui di seguito.

Parco Statale della Cascadia
La foto è tratta da qui

Il gioco della AEG portato in Italia dalla Little Rocket Games ha proprio questo ambiente incontaminato come tema. Scopo del gioco sarà creare l’habitat più diversificato dove far coesistere contemporaneamente varie forme di fauna in diversi tipologie di territorio.

Cascadia il gioco: un puzzle game

Cascadia è in realtà un puzzle game ben congegnato dove dovremo gestire 2 variabili:

  • i Segnalini Fauna, rappresentati 5 specie animali;
  • le Tessere Habitat, dove sono rappresentate 5 tipologie di territorio.

I segnalini Fauna ci consentiranno di fare punti in base alle rispettive Carte Punteggio Fauna Selvatica che indicheranno il modo di posizionare i vari animali per ottenere combo di punti, mentre le Tessere Habitat, oltre che funzionali al posizionamento dei Segnalini Fauna, consentiranno di guadagnare punti per i maggiori territori che saremo stati in grado di comporre per ognuna delle tipologie presenti.

Ciascun giocatore parte con una Tessera Habitat iniziale che altro non è che una composizione, differente l’una dall’altra, di 3 Tessere Habitat standard.

Al centro del tavolo verranno posizionate 4 Tessere Habitat e saranno pescati dal sacchetto, in dotazione, 4 Segnalini Fauna da posizionare in modo casuale in corrispondenza delle 4 tessere sopracitate.

Nel caso in cui, all’inizio del turno di un giocatore, ci dovessero essere 4 Segnalini Fauna uguali tra loro, questi saranno sostituiti e ripescati. Nel caso fossero invece 3 su 4 ad essere uguali, sarà facoltà del giocatore corrente scegliere se cambiare gli animali in sovrappopolazione.

Una volta risolte eventuali sostituzioni, il giocatore di turno potrà scegliere una delle 4 combinazioni Tessera/ Segnalino a disposizione e comporre il suo parco naturalistico. Le tessere possono essere attaccate come si vuole a condizione che almeno un lato dell’esagono tocchi uno di quelli già posizionati, mentre il Segnalino Fauna potrà essere posto su qualsiasi tessera all’interno del nostro territorio a condizione che la stessa riporti l’immagine di quell’animale.

Cascadia tessere centrali

Importante sapere che in una partita ogni giocatore eseguirà precisamente 20 turni. Sarà quindi possibile, a metà sfida, capire su cosa puntare per ottenere il maggior punteggio possibile.

Nel gioco sono presenti anche dei Segnalini Natura che se acquisiti, tramite il posizionamento dei Segnalini Fauna su specifiche Tessere Habitat, permetteranno azioni speciali quali effettuare altre sostituzioni prima della propria scelta o selezionare di una Tessera e un Segnalino non abbinati tra di loro.

Cascadia: posizionamento

Alla ricerca del salmone perduto

Benché le regole di Cascadia siano estremamente lineari e il gioco abbia una durata contenuta, non è affatto semplice nel proprio turno decidere quale combinazione prendere e soprattutto come posizionarla. Anche se i Segnalini Fauna sono presenti in egual misura all’interno del sacchetto, spesso ci saranno momenti di gioco dove, per pura fortuna nella pesca, alcuni di essi non si paleseranno, rendendo difficile attuare nell’immediato alcune strategie.

Ogni carta Punteggio Fauna Selvatica (ce ne sono 21 nella scatola, 4 per ogni tipologia di animale più una speciale) ha delle condizioni di posizionamento e punteggio differenti. Dovendo all’inizio della partita scegliere in modo casuale una carta per ogni animale, le combinazioni di gioco, e di conseguenza il puzzle game da svolgere, sarà ogni volta differente donando molta variabilità e longevità a questo titolo.

Acquista Cascadia su DungeonDice

Le carte suggerite per la prima partita hanno delle condizioni molto semplici quindi non fermatevi alla prima impressione. Vi suggerisco almeno una seconda partita con altre carte per poter comprendere a pieno la bellezza di questa sfida. L’interazione al tavolo è bassa ed è circoscritta alla selezione delle tessere a disposizione al centro del tavolo. Considerando però che ogni Tessera Habitat contiene quasi sempre almeno 2 tipologie di territorio nonché vari simboli animale e i Segnalini Fauna possono essere sostituiti in vari modi, si troverà sempre una combinazione utile al nostro gioco.

Cascadia carte punteggio fauna selvatica

Non adagiatevi però, senza una attenta pianificazione, ogni giocatore sarà costretto a posizionamenti poco fruttuosi che si trasformeranno in punti mancati a fine partita.

E arriviamo al salmone

Mai odiato un animale così tanto in un gioco. Le carte Punteggio Fauna Selvatica del salmone richiedono che i Segnalini Fauna vengano posizionati lungo “corse” (cioè sequenze a percorso) che più sono lunghe più punti forniscono. Il salmone diventa così animale ambito e di difficile posizionamento visto che bisogna mantenere sempre liberi gli slot per poter creare e rispettare il percorso giusto! Lo maledirete spesso durante la partita, sappiatelo!

Cascadia è un gioco per 1-4 giocatori che vi donerà, in un lasso di tempo contenuto, una esperienza di puzzle game rilassante (tranne te maledetto salmone!) ma con un buon grado di sfida senza essere un brucia-cervelli.

 
Acquista i tuoi giochi su DungeonDice

Si ringrazia Little Rocket Games per averci fornito la copia di valutazione.

Logo DungeonDice.it

Coso

Educato sin da piccolo tramite le migliori scuole (Ken il guerriero, I Cavalieri dello Zodiaco e City Hunter), già da bambino adoravo i giochi da tavolo. Dopo un’adolescenza alla deriva dedicata ai videogiochi, soprattutto avventure grafiche, e alla salsa (passione per il ballo ancora non del tutto sopita), sono tornato ai Giochi da Tavolo appassionandomi subito ai cosiddetti GdM (giochi di Merda per chi non avesse compreso n.d.r.).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dello stesso autore
Close
Back to top button