CronacheWargame

Target for Today

Bombers Over the Reich, 1942 – 1945

Timbro letto per voi
 

In breve

Target for Today è un tattico aereo solitario ambientato nella seconda guerra mondiale. Nel gioco sarete chiamati a comandare un bombardiere pesante: il bimotore B-24 Liberator o il più famoso quadrimotore B-17 Flying Fortress.  Il vostro compito sarà quello di effettuare una serie di missioni di bombardamento contro l’Europa occupata del Terzo Reich. Tutte le missioni cui prenderete parte comporranno la vostra campagna aerea di liberazione fino al vostro congedo oppure, molto più probabilmente, fino alla vostra morte. Target for Today è edito dalla Legion Wargames. Designers Steve Dixons e Bob Best. La meccanica di gioco si basa prevalentemente sui tiri di dado. La durata di una sessione di gioco oscilla dai 30 ai 100 minuti.

Tabellone di gioco

Il gioco

Target for Today è una rivisitazione aggiornata del grande classico B-17 Queen of the Skies del designer Glen Frank. Come per il suo predecessore, Target for Today mantiene la giocabilità ma è stato rinnovato completamente nei contenuti con tabelle aggiornate ed un regolamento più fluido. Si inizia scegliendo un modello di aereo, prendendone poi la relativa scheda ed una Forza Aerea cui appartenere. L’8^ Forza Aerea vi vedrà stanziati in Gran Bretagna mentre con la 15^ la vostra base di partenza sarà distaccata in Italia. Oltre al luogo di partenza, la scelta di appartenenza della Forza Aerea influirà anche sul periodo di ambientazione della vostra campagna. Le campagne, sei in totale, possono partire dall’agosto del 1942 fino agli ultimi periodi della guerra da dicembre del 1944 fino ad aprile del 1945.

Crew Placement Sheet

Ovviamente la scelta del periodo determinerà inoltre la difficoltà del gioco stesso. Partire dal 1942, infatti, con la Luftwaffe (Aviazione Tedesca) ancora molto attiva ed organizzata e con i caccia di scorta americani, non predisposti per i voli a lungo raggio, sarà ben più difficile rispetto agli ultimi momenti del teatro bellico europeo. Una volta che avrete tirato per stabilire il bersaglio, la relativa tabella (Target Listings) vi dirà quante zone occorrono per arrivarci. A questo punto potete preparare tutte le relative pedine sul tabellone di gioco. Su questo, raffigurante un paesaggio di una cittadina vista dall’alto, dovrete posizionare un cartoncino con la sagoma del vostro aereo visto dall’alto. Tutto intorno a voi ci sono 20 riquadri dove prederanno posto i caccia avversari mentre  alla vostra destra troverete le zone, dove andrà posizionata la pedina che indicherà la zona da voi attualmente occupate. Per ogni zona, la Target Listings vi dirà anche se si tratta di una casella di acqua, di terra ed a quale nazione appartenga.

Mission Log Sheet

Ovviamente nei pressi delle zone di partenza ci saranno meno possibilità di fare incontri spiacevoli. Possibilità che però dirada mano a mano che ci avviciniamo all’obiettivo. In un turno si copre una zona e per ogni turno dovrete tirare per stabilire le condizioni meteo, eventuali guasti meccanici ed attacchi da parte di aerei nemici. Giunti sul bersaglio, oltre a controllare quanto detto prima, dovrete anche fare i conti con la contraerea avversaria. Superato il “corridoio di attacco” potrete sganciare le bombe e stabilire con una serie di tiri quanto il vostro bombardamento sia stato preciso ed efficacie. A questo punto non dovete far altro che girare la pedina e ripercorrere tutte le caselle di Zona fino al vostro rientro alla base, sempre che riusciate ad arrivarci.

Compra i tuoi giochi su DungeonDice
 

In Target for Today ci sono molte altre opzioni che possono compromettere l’esito della missione o la difficoltà della stessa. Un esempio può essere la vostra posizione occupata all’interno del Combat Box (formazione di attacco in cui si schieravano tutti i  bombardieri che partecipavano all’azione), oppure l’eventuale esperienza del vostro equipaggio, o anche eventuali regole opzionali che possono rendere una partita più piccante.

Display di gioco

Il contenuto

L’immagine di copertina, in realtà due dipinti del celebre artista Roy Grinnell (“Remember Returning is Secondary” e “Flak Time”) rappresentano un B-24 Liberator con un motore in fiamme ed una formazione di  B-17 Flying Fortress nell’atto di sganciare il loro carico di bombe. La scritta “Target for Today” in bianco con caratteri belli consistenti domina sulla scatola. Aprendo la confezione troveremo davvero tanto materiale. Un tabellone di gioco in cartoncino rigido. Quattro manuali belli corposi: Rules of Play, Game Tables, Target Listings & Gazetteer e Pilots Flight Operating Instructions. Cinque Mission Log Sheet e cinque Crew Placement Sheet (una per ogni modello di aereo presentato) tutti in cartoncino con grammatura da 160. Un foglio con 56 pedine da 1,2 pollici, rappresentanti aerei di vario tipo. Un foglio con 176 segnalini da 0,6 pollici. Completano la fornitura due dadi da sei e due da dieci. Il materiale è di buona qualità, la grana della carta è consistente e le pedine spesse. Tutto il materiale entra tranquillamente nella scatola anche dopo che sarà stato defustellato. Ovviamente fino a che non avrete talmente tante fotocopie delle missioni effettuate a causa delle innumerevoli partite giocate.

Regolamenti

Considerazioni

Una campagna a Target for Today, a causa di una certa ciclicità di gioco, potrebbe non risultare di gradimento a tutti. In effetti, i piloti dei bombardieri, non a caso venivano definiti i camionisti del cielo. Decolli, arrivi sull’obiettivo assegnato, sganci il carico e rientri. Quindi dove sta il divertimento? Forse la chiave di tutto sta nel considerare la parte ruolistica che vi vede al comando di un aereo e con la responsabilità di nove uomini ai vostri ordini. Quando ho affrontato la mia prima missione ho pensato a Target for Today come ad un gioco di ruolo. Scelto il nome dell’aereo, ho assegnato ai vari membri del mio equipaggio nomi di persone che conoscevo e questo ha fatto in modo che mi affezionassi a loro così come potrebbe essere attaccato un comandante al proprio equipaggio. Ogni loro avanzamento era una gioia, ogni ferita o, peggio ancora, morte un dolore.

Report di Missione

Devo dire che nonostante la semplicità delle meccaniche, non ho mai provato così tante emozioni per un gioco. Ogni tiro di dado un brivido, un sospiro di sollievo, un fiato trattenuto senza nemmeno rendermene conto. Tensioni che si ripetono ad ogni zona di volo. Le tabelle che provocano eventi o danni sono così tante e ben congegnate che ogni volo risulterà complesso a modo suo ma non uguale al precedente. Allo stato attuale posso dire che è il gioco che ho giocato di più in assoluto ed è valso tutti i soldi spesi. Target for Today è ovviamente in inglese ed al momento in cui vi scrivo non vi sono traduzioni dei vari manuali in italiano. Le regole sono però ben scritte: semplici, chiare ed ottimamente organizzate quindi non è il caso di farsi scoraggiare. Il gioco stesso inoltre vanta anche una community molto attiva ed è ben supportato con file “amatoriali” che possono espandere ulteriormente l’esperienza di gioco, già di per sé più che appagante.

Retro Copertina

Comunità Italiana

Nata dall’esperienza di altre community internazionali, un gruppo di appassionati in Italia si è riunito per dare vita ad uno Squadrone di Volo Virtuale che ha ripercorso le reali gesta del 303° Gruppo Bombardieri ripercorrendone le missioni. Una campagna è stata conclusa ma presto potrebbero iniziarne un’altra. Un modo come un altro per riunirsi fra appassionati e giocare. Un modo per apprendere cose nuove dalla storia, da chi l’ha fatta e vissuta per fare in modo che non se ne perda mai la memoria.

Se questo articolo ti è piaciuto, dai un’occhiata anche a: SILENT VICTORY, PARLIAMO DI WARGAME!
Virtual Bombing Squadron Logo

 

Lo sai che ora puoi ascoltare i nostri articoli invece che leggerli?

Logo DungeonDice.it

Marco DeiCorsi

Ho iniziato a giocare di ruolo all'età di 12 anni, con l'intramontabile scatola rossa di D&D. Fu amore a prima vista e da allora sviluppai una vera e propria passione per i giochi di ruolo. Mi piacciono anche i giochi da tavolo meglio se ambientati in un contesto storico e meglio ancora se quel contesto è la seconda guerra mondiale. Per parecchi anni ho anche giocato a Softair ed inoltre ho partecipato anche ai Giochi di Ruolo dal Vivo, insomma una vita ludica al massimo, in ogni contesto e con esperienze su più fronti. Ovviamente mi piacciono i film (fra i quali svettano Star Wars, Alien, Indiana Jones ), ed i libri (adoro il Signore degli Anelli) però questa... è un'altra storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dello stesso autore
Close
Back to top button